Autorità Nazionali Competenti

In Italia l’Autorità Nazionale Competente (ANC) per l'attuazione della direttiva 2001/18/CE, ai sensi dell'art.2 del D.L.vo 224/2003, è il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare (MATTM).

L'ANC coordina le attività amministrative e tecnico-scientifiche relative all'attuazione delle misure contenute nel decreto legislativo n. 224/2003, d'intesa, per quanto di rispettiva competenza, con i Ministri della salute, del lavoro e delle politiche sociali, delle politiche agricole, alimentari e forestali, delle attività produttive e dell'istruzione, dell'università e della ricerca.

Fino al luglio 2012 l’ANC ha operato con il supporto della Commissione Interministeriale di Valutazione (CIV) (art.6D.L.vo 224/2003).

L’art. 12, comma 20, del decreto legge 6 luglio 2012, n. 95 “Disposizioni urgenti per la revisione della spesa pubblica con invarianza dei servizi ai cittadini” ha disposto la soppressione di molti organismi collegiali operanti presso la Pubblica Amministrazione tra cui la CIV.

L'ANC ai sensi della direttiva 2001/18/CE è chiamata inoltre a partecipare alla procedura di valutazione del rischio ambientale per la sperimentazione e l'immissione in commercio di medicinali per uso umano contenuti o costituiti da OGM ai sensi del Regolamento n. (CE) 726/2004, fornendo le proprie osservazioni all'Agenzia Europea per i Medicinali (European Medicines Agency EMA).

L'Autorità Nazionale Competente per l'attuazione del Titolo III bis del decreto legislativo n. 224/2003 è il Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali. 

L'Autorità Nazionale Competente per l'attuazione del Regolamento (CE) 1829/2003 è il Ministero della Salute.